BENVENUTI

sul blog del Caffè Letterario La Luna e il Drago

giovedì 19 ottobre 2017

Scuola e Beni culturali per leggere Pirandello ai ragazzi delle Medie.

Iniziativa dell’Istituto Casalini di San Marzano (Ta) per LIBRIAMOCI del Mibact con Pierfranco Bruni

L’Istituto Comprensivo “Casalini” di San Marzano di San Giuseppe (Taranto) diretto da Maria Teresa Alfonso ha organizzato, in occasione dell’iniziativa LIBRIAMOCI del Mibact, “Libriamo…la nostra mente”, un incontro su Pirandello a 150 anni dalla nascita con Pierfranco Bruni, Responsabile del Progetto Etnie – Letterature del Mibact.
Pierfranco Bruni che ha condotto diversi studi sul piano etno letterario e antropologico su Pirandello, portando la lingua italiana pirandelliana in alcuni Paesi Esteri per la Settima della Lingua Italiana nel Mondo,  illustrerà, in una personalissima chiave di lettura, la novella, e poi rappresentazione cinematografica e filmica, “La Giara” di Luigi Pirandello, che è l’immaginario e la verità della magia e dei segni alchemici. Un’opera autentica e innovativa sul piano letterario che antropologico e linguistico. Temi ai quali il Mibact e il Miur si confrontano con qualificati modelli. 
La manifestazione si svolgerà Giovedì 26 ottobre 2017 nel  Salone BBC di San Marzano alle ore 11:00. I lavori saranno introdotti dalla Dirigente scolastica Maria Teresa Alfonso e il dialogo con gli allievi sarà sviluppato da Pierfranco Bruni in collaborazione con i docenti dell’Istituto attraverso anche una lettura di brani del testo pirandelliano.

giovedì 12 ottobre 2017

I VENERDI' CULTURALI DI PRESENZA LUCANA

PRESENZA LUCANA             Presidente: Michele Santoro
Associazione Culturale e Sociale
Via Veneto 106/a
Tel. 099/7384301  Cell 338.4945141
E-mail: presenzalucana@libero.it

PRESENZA LUCANA – 27° Anno – 
AMBIENTE – MONITORAGGI DI ARPA PUGLIA sulla consistenza e distribuzione dei rifiuti e sulle microplastiche in mare.

 L'incontro  si svolgerà Venerdì 13 Ottobre In Via Veneto 106/A alle ore 18.00, con libero ingresso   
         
   
Ritorna nei “Venerdì Culturali” di Presenza Lucana la cartella “Ambiente” che segue l’incontro “Il massaggio cardiaco, una risorsa salvavita per la comunità” del dott. Mario Balzanelli. Molti sono i progetti virtuosi, in tutta Europa per ridurre la produzione della  plastica alla base. Manca però una uniformità progettuale. Quasi sempre la ricerca, è demandata, liberamente,  alla singola amministrazione di una città o di un paese in tutte le nazioni. Intanto assistiamo a fatti assurdi che accadono su nostro pianeta: nell’Oceano Pacifico si è formata un’isola di rifiuti, composta per la maggior parte di plastica, 80%, chiamata “Pacific Trash Vortex”, larga 2.500 kilometri e profonda trenta metri, che risiede stabilmente nell’oceano e che tende sempre più a ingrandirsi, con disastri ecologici immensi per la sopravvivenza della fauna marina.

PIERFRANCO BRUNI PORTA IL SUO ULISSE A SALERNO CON IL CANTO DI NESSUNO – 16 OTTOBRE -

Lunedì 16 Ottobre, alle ore 18:30 presso la libreria LA FELTRINELLI in Corso Vittorio Emanuele n. 230 a Salerno
lo scrittore, poeta e saggista Pierfranco Bruni, già candidato al Nobel per la Letteratura nel 2016, introdurrà i presenti nel mito di Ulisse attraverso le appassionanti pagine del suo libro “Il Canto di Nessuno” edito da Edizioni Saletta dell’Uva.
Un saggio filosofico-esistenziale dal carattere mitologico in cui a dominare è l’Ulisse omerico, l’eroe epico per eccellenza. Il tema dell’ulissismo viene vissuto dall’autore come strumento di introspezione psicologica e ricerca del proprio Io in un “cercare cercandosi” che tende a trasformare un viaggio geografico-mitologico in un viaggio prettamente esistenziale.
Da archeologo dell’esistenze quale dimostra di essere Pierfranco Bruni, non soltanto in questo testo ma anche in altri suoi lavori letterari trattanti la tematica del viaggio come percorso esistenziale, scava nella genialità creativa di illustri personaggi che hanno fatto la storia della letteratura rinvenendo la loro peculiare concezione dell’ulissismo.

lunedì 9 ottobre 2017

L’Oriente di Pierfranco Bruni alla Biblioteca Nazionale di Cosenza

L’Oriente di Pierfranco Bruni alla Biblioteca Nazionale di Cosenza per raccontare il destino di un viaggio Venerdì 13 ottobre


Cosenza si veste di Oriente con Pierfranco Bruni parlando della “pietra d’Oriente” alla Biblioteca Nazionale. Quasi una visione in cui il segno dei simboli si legge nella figura di un talismano che ha profezia e provvidenza. Gesù, Giuda, Maria di Magdala, Pilato e Paolo nel cammino alla ricerca degli Oriente e degli Occidenti sono i protagonisti che si raccontano in “La pietra d’Oriente” (Pellegrini in Mondadoristore) di Pierfranco Bruni che verrà presentato, venerdì 13 ottobre alla Biblioteca Nazionale di Cosenza del Mibact Piazza Toscano, alle otre 18.00.

L’iniziativa è organizzata dal Ministero Beni Attività Culturali e Turismo – Biblioteca Nazionale, dalla Fidapa di Cosenza e dalla Casa editrice Pellegrini. I saluti saranno rivolti dalla Direttrice della Biblioteca Rita Fiordalisi, dalla presidente della Fidapa Anna Cerrigoni. L’intervento critico sarà svolto da Teresina Ciliberti. Coordinerà Antonietta Cozza.

Il romanzo di Pierfranco Bruni 
curati da Anna Montella) presenta un forte inciso proprio nella condizione geopolitica in cui si trova a vivere il Mediterraneo e l’Oriente nella sua articolazione geografica.

È certamente un romanzo, ma come le metafore e l’estetica della filosofia si intrecciano, negli scritti di Pierfranco Bruni, con la letteratura tra prosa e poesia. 

domenica 8 ottobre 2017

Riconosciuto a livello internazionale e istituzionale il Pirandello di Pierfranco Bruni


 di Stefania Romito

Un importante passo in direzione di una letteratura “vera” analizzata e vissuta nei suoi aspetti più autentici e rappresentativi. Questo è il decisivo obiettivo raggiunto da Pierfranco Bruni (dirigente del MIBACT, scrittore, saggista e autore di testi su Luigi Pirandello) e riconosciuto ufficialmente a livello istituzionale come emerge nell’articolo pubblicato nel sito della FARNESINA in data 4 ottobre 



Una settimana di Corsi, Conferenze e Laboratori di guida alla lettura e di comprensione linguistica e letteraria, a cura di Pierfranco Bruni, nelle più importanti sedi accademiche albanesi in occasione della SETTIMANA DELLA LINGUA ITALIANA NEL MONDO. L’Ambasciata d’Italia in Albania ha collaborato attivamente al progetto promosso e attuato da Pierfranco Bruni volto a riscoprire un Luigi Pirandello del tutto inedito, rivalutato nei suoi aspetti più autentici.

sabato 7 ottobre 2017

Premio Letterario Internazionale Energia per la Vita, uno degli appuntamenti culturali più attesi dell’anno

Grande attesa e riscontro partecipativo per la IV edizione 2017 del Premio Letterario Internazionale Energia per la Vita, uno degli appuntamenti culturali più attesi dell’anno, che vedrà la sua felice conclusione con la cerimonia di premiazione del 21 ottobre p.v. nella splendida cornice dell’Auditorium del Collegio dei Padri Oblati Missionari in Rho.  
Prima della Cerimonia di Premiazione avrà luogo una dimostrazione pratica con i cani guida per l’accompagnamento dei non vedenti


Questa IV Edizione del Premio,  nato nel 2014 da una idea della poetessa Rita Iacomino, socia Lions Club Rho e presidente esecutivo di ciascuna edizione, è un evento Service Lions Club Rho 48° Anno Sociale, con la presidenza di Marco FRANCESCHETTO, maturato negli ambiti delle attività Lions atte al miglioramento civico, culturale, sociale e morale delle comunità, per la promozione della Cultura e a sostegno del SERVIZIO CANI GUIDA DEI LIONS.

Presidente onorario del Premio Energia per la Vita, fin dalla prima edizione, l’attore e regista di chiara fama Alessandro QUASIMODO.

Testimonials d’eccezione  per questa quarta edizione del Premio:

ANTONIO ROSSI Assessore allo Sport e Politiche per i Giovani della Regione Lombardia, ex-canoista già campione olimpico e mondiale nel kayak; GIULIO GALLERA Assessore al Welfare di Regione Lombardia; EDOARDO STOPPA Giornalista di Canale 5, inviato di Striscia la Notizia, testimonial del Centro Addestramento Servizio Cani Guida dei Lions

Con la collaborazione di  Armando Muti, direzione  artistica, e Anna Montella, consulenza tecnica e comunicazione

domenica 1 ottobre 2017

Cinema recita e Pirandello nella Settimana della Lingua Italiana nel mondo

di Pierfranco Bruni

Lingua, stile e immagine. Tre riferimenti che hanno fatto del rapporto tra letteratura e cinema un dato centrale nella didattica dell’ascolto del personaggio. Il Novecento letterario è stato anche il Novecento del personaggio della recita a soggetto che ha definito il suo ruolo tra il teatro e l’avventura. L’esistere inquieto della parola si fa linguaggio dell’esistente con il Pirandello che definisce il tragico e la solitudine.

Pirandello è stato un antesignano nel processo letterario che usa gli strumenti non solo della recita, ma anche dell’immagine. Il personaggio pirandelliano non è il personaggio del sublime come nelle manifestazioni dannunziane. È il personaggio della teatralizzazione che usa lo sguardo oltre la recita della parola. Sostanzialmente Pirandello e D’Annunzio trasformano il linguaggio letterario creando l’immagine e l’immaginario attraverso la macchina da presa.

L’incastro che Pirandello realizza con i quaderni di Serafino Gubbio operatore risulta un tassello significativo per penetrare l’inquieto del personaggio e il riflettersi nello specchio. Specchio dell’anima. Nel dibattito novecentesco tra cinema e letteratura. Il personaggio si confronta con la macchina da presa. Inquieto esistere nel “girare” in Pirandello. Estasi in D’Annunzio. Realismo e naturalismo in Verga.